Speaker

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo

Presidente Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Chi è Patrizia Sandretto Re Rebaudengo ?

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo è fondatrice e Presidente della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Dopo la laurea in Economia e Commercio all’Università di Torino, si avvicina all’arte contemporanea, come collezionista, all’inizio degli anni ’90.

La passione per l’arte si trasforma in attività organizzata nel 1995 quando dà vita alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Nel 1997 viene inaugurata la prima sede della Fondazione a Guarene d’Alba, nelle sale di Palazzo Re Rebaudengo, residenza settecentesca tra le colline piemontesi.

Nel 2002 la Fondazione prosegue nella sua attività di sviluppo e promozione dell’arte contemporanea, inaugurando un nuovo spazio espositivo a Torino, un centro di livello internazionale per lo studio, la sperimentazione e il confronto di artisti, critici, curatori e collezionisti di tutto il mondo.

Patrizia Sandretto Re Rebaudengo ricopre ruoli di grande responsabilità all’interno del sistema dell’arte internazionale: è membro dell’International Council e del Friends of Contemporary Drawing del MoMA di New York, dell’International Council della Tate Gallery di Londra, del Leadership Council del New Museum di New York, dell’Advisory Committee for Modern and Contemporary Art del Philadelphia Museum of Art, del Consiglio Culturale del Magazine Cartier Art, del Conseil d’Administration de l’Ecole Nationale Supériure des Beaux-Arts de Lyon, del Comitato di Art Basel Cities, del CCS Board of Governors del Bard College di New York. È membro della Global Private Museum Association. È socia onoraria del Monaco Project for the Art.

In Italia, dal 2008 è membro della Commissione Cultura di Confindustria Nazionale, dal 2016 del Consiglio Direttivo di Federculture. Dal 2014 è Presidente del Comitato Fondazioni Arte Contemporanea. Nel 2017 è Presidente della Giuria del Premio Cairo. Dal 2017 è Presidente della Fondazione IEO-CCM, Istituto Europeo di Oncologia e Centro Cardiologico Monzino.

Le sono stati attribuiti diversi premi e titoli onorifici tra i quali il Riconoscimento di Ufficiale della Repubblica Italiana (2005) e il titolo di “Chevalier de l’ordre des Arts et des Lettres” conferito dalla Repubblica Francese (2009). È inoltre stata insignita del “Montblanc Arts Patronage Award” (2003), del Premio “Marisa Bellisario” (2005), del riconoscimento di “Cultore dell’Architettura” conferito dal Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Torino (2007), del titolo di “Accademico d’Onore” dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino (2016).

Svolge un’intensa attività di conferenze, lezioni e dibattiti. Fra i suoi principali interventi: nel 2015, a Davos nell’ambito di The Future of the Art World Davos: Culture and Commerce in the 21st Century, promosso dal Financial Time; a Londra, al Global Private Museum Summit; a Sheffield, al Going Public Summit; nel 2017 al Turin Islamic Economic Forum e a Santander, all’Universidad Internacional Menéndez Pelayo.

Dal 2015 insegna Teorie e Forme del Mercato dell’Arte alla IULM, Libera Università di Lingue e Comunicazione di Milano.

È autrice di articoli, interviste e saggi dedicati al collezionismo, tra i quali The Art Collector between Private Passion and Philantropy, pubblicato nel volume di Alessia Zorloni, Art Wealth Management. Managing Private Art Collections, Springer, Heidelberg 2016. Cura la rubrica “Viaggi d’arte” su How to spend it – Italia.

Ha partecipato

Torino 8 Aprile 2019